Transcription of IX,56it
[56] Ἀπολλόδωρος (FGrH 244 F 71) δέ φησιν ἑβδομήκοντα, σοφιστεῦσαι δὲ τεσσαράκοντα καὶ ἀκμάζειν κατὰ τὴν τετάρτην καὶ ὀγδοηκοστὴν Ὀλυμπιάδα.
Ἔστι καὶ εἰς τοῦτον ἡμῶν οὕτως ἔχον˙ (A. Pal. VII. 130)


καὶ σεῦ, Πρωταγόρη, φάτιν ἔκλυον, ὡς ἄρ' Ἀθηνέων
ἔκ ποτ' ἰὼν καθ' ὁδὸν πρέσβυς ἐὼν ἔθανες˙
εἵλετο γάρ σε φυγεῖν Κέκροπος πόλις˙ ἀλλὰ σὺ μέν που
Παλλάδος ἄστυ φύγες, Πλουτέα δ' οὐκ ἔφυγες.

Λέγεται δέ ποτ' αὐτὸν ἀπαιτοῦντα τὸν μισθὸν Εὔαθλον τὸν μαθητήν, ἐκείνου εἰπόντος, "ἀλλ' οὐδέπω νίκην νενίκηκα," εἰπεῖν, "ἀλλ' ἐγὼ μὲν ἂν νικήσω, ὅτι ἐγὼ ἐνίκησα, λαβεῖν με δεῖ˙ ἐὰν δὲ σύ, ὅτι σύ."
Γέγονε δὲ καὶ ἄλλος Πρωταγόρας ἀστρολόγος, εἰς ὃν καὶ Εὐφορίων ἐπικήδειον ἔγραψε˙
καὶ τρίτος Στωικὸς φιλόσοφος.

[56] Ma Apollodoro 186* dice che morì a settant'anni, dopo aver esercitato la sua professione di sofista per quaranta anni. Secondo la stessa fonte, la sua acme cade nella LXXXIV Olimpiade. 187*
Gli abbiamo dedicato il seguente epigramma: 188*

Anche tu, Protagora, - così udii - ormai vecchio dovesti abbandonare Atene e moristi durante il viaggio. La città di Cecrope ti decretò l'esilio: e se tu potesti fuggire la rocca di Pallade, non sfuggisti però Plutone.

Si narra che una volta egli chiese l'onorario al discepolo Evatlo e che alla protesta di costui: «Ma non ho ancora vinto la causa» 189* replicò: «Ma io devo ricevere in ogni caso l'onorario: se vinco io devo averlo perché ho vinto; se vinci tu, devo averlo, perché hai vinto tu». 190*
Vi fu anche un altro Protagora, un astronomo, per il quale Euforione scrisse un epicedio. 191*
Un terzo fu filosofo stoico.