Transcription of 24-A,2
24 A 2. CLEM. ALEX. strom. I 78 [II 51, 1]. Alcmeone di Pirito, crotoniate, fu il primo a comporre un discorso sulla natura. GALEN. de el. sec. Hipp. I 9 [I 487 Kühn]. Tutte le opere degli antichi furono intitolate Della natura: quella di Melisso, quella di Parmenide, quelle di Empedocle e di Alcmeone e di Gorgia e di Prodico e degli altri tutti. ISIDOR. etym. I 40, 1. I poeti trassero il nome di favole da fari [parlare], perché non raccontano cose accadute, ma soltanto immaginate e dette. Sono state introdotte con lo scopo di far conoscere per immagine la vita degli uomini, facendo parlare tra di loro gli animali muti. Si dice che le abbia introdotte Alcmeone [sic] di Crotone; e si chiamano esopiche, perché in questo genere eccelse Esopo nella Frigia. 24 A 2. CLEM. Strom. I 78 (II 51, 1 St.) [I 211. 1] Ἀ. γοῦν Περίθου Κροτωνιάτης πρῶτος φυσικὸν λόγον συνέταξεν. GAL. de elem. sec. Hipp. I 9. (I 487 K., 54, 18 Helmr.) τὰ γὰρ τῶν παλαιῶν ἅπαντα Περὶ φύσεως ἐπιγέγραπται, τὰ Μελίσσου, τὰ Παρμενίδου, τὰ Ἐμπεδοκλέους Ἀλκμαίωνός τε καὶ Γοργίου καὶ Προδίκου καὶ [I 211. 5 App.] τῶν ἄλλων ἁπάντων. ISIDOR. Orig. I 40, 1 fabulas poetae a fando nominaverunt, quia non sunt res factae, sed tantummodo loquendo fictae. quae ideo sunt inductae, ut ficto animalium mutorum inter se colloquio imago quaedam hominum vitae nosceretur. has primus invenisse traditur Alcimon [sic] Crotoniensis, appellanturque Aesopicae, quod is apud Phrygas in hac re [I 211. 10] polluit.