Transcription of 44-A,17
44 A 17. AËT. III 11, 3 [Dox. 377]. Il pitagorico Filolao dice che nel mezzo sta il fuoco (quello è infatti, dice, il focolare del tutto), e che seconda è l'antiterra, terza la terra abitata che le sta di contro e si muove in senso contrario ad essa: onde anche, dice, gli abitatori di questa non vedono gli abitatori di quella. STOB. ecl. I 21, 6 d p. 186, 27 [Dox. 332]. La guida è nella parte più centrale del fuoco, che il dio creatore pose innanzi a guisa di scafo del tutto. 44 A 17. AËT. III 11, 3 (D. 377 aus Theophrast) Φ. ὁ Πυθαγόρειος τὸ μὲν πῦρ μέσον (τοῦτο γὰρ εἶναι τοῦ παντὸς ἑστίαν), δευτέραν δὲ τὴν ἀντίχθονα, τρίτην δὲ τὴν οἰκουμένην γῆν ἐξ ἐναντίας κειμένην τε καὶ περιφερομένην τῆι ἀντίχθονι˙ παρ' [I 403. 30 App.] ὃ καὶ μὴ ὁρᾶσθαι ὑπὸ τῶν ἐν τῆιδε τοὺς ἐν ἐκείνηι. Vgl. II 4, 15. STOB. I 21, 6d nach A 18 (D. 332 Theophr. Poseid.) τὸ δὲ ἡγεμονικὸν ἐν τῶι μεσαιτάτωι πυρί, ὅπερ τρόπεως δίκην προϋπεβάλετο τῆς τοῦ παντὸς 〈σφαίρας〉 ὁ δημιουργὸς θεός.