Transcription of 44-A,1a
44 A 1 a. PLAT. Phaed. 61 E. Ho ascoltato Filolao, quando si trovava presso di noi [a Tebe; cfr. B 15]. SCHOL. ad loc. Questo Filolao era un pitagorico. Fuggì dall'Italia in seguito all'incendio fatto appiccare da Cilone, perché cacciato dalla sala delle riunioni dei Pitagorici come nemico della filosofia. Insegnava anche per enigmi, secondo il costume dei Pitagorici. Venne in Italia per versare libagioni sul sepolcro del suo maestro, Liside. Ipparco e Filolao furono i soli Pitagorici che si salvarono dalla sciagura di cui ho detto. 44 A 1a. PLATO Phaedo 61 E καὶ Φιλολάου ἤκουσα [Kebes], ὅτε παρ' ἡμῖν [Theben] διηιτᾶτο (Vgl. B 15). Dazu SCHOL.: οὗτος ὁ Φ. Πυθαγόρειος ἦν ἐξ Ἰταλίας πεφευγὼς διὰ τὸν ἐμπρησμὸν τὸν τότε ὑπὸ Κύλωνος γεγονότα διὰ τὸ [I 398. 25] ἀνεπιτήδειον αὐτὸν πρὸς φιλοσοφίαν ὄντα ἀπελαθῆναι τοῦ ὁμακοΐου˙ ὃς καὶ δι' αἰνιγμάτων ἐδίδασκε καθάπερ ἦν ἔθος αὐτοῖς. ἦλθεν οὖν οὗτος εἰς Θήβας τεθνεῶτι τῶι διδασκάλωι Λύσιδι χοὰς ποιήσων ἐκεῖ τεθαμμένωι. Ἵππαρχος (= Ἄρχιππος c. 46) δὲ καὶ Φιλόλαος μόνοι τῆς εἰρημένης συμφορᾶς τῶν Πυθαγορείων διεσώθησαν.