Transcription of 68-A,36
68 A 36. ARISTOT. de part. anim. A 1. 642 a 24. La ragione per cui i pensatori precedenti non arrivarono a questo metodo [il metodo scientifico di Aristotele] sta nel fatto che essi non avevano idea dell'essenza e del modo di definire la sostanza; invece vi si accostò per primo Democrito, non già perché ritenesse che questo metodo fosse necessario nella scienza della natura, sì perché trattovi dall'argomento stesso; questo metodo poi ebbe notevole incremento al tempo di Socrate, però furono lasciate da parte le ricerche intorno alla natura, ed i filosofi si rivolsero alla virtù, perché utile alla vita e alla politica. ARISTOT. metaph. M 4. 1078 b 19. Ché, dei fisici, Democrito aveva soltanto toccato appena tale questione e definito, in qualche modo, il caldo e il freddo. 68 A 36. ARISTOT. de partt. anim. A 1. 642 a 24 αἴτιον δὲ τοῦ μὴ ἐλθεῖν τοὺς προγενεστέρους ἐπὶ τὸν τρόπον τοῦτον [die wissenschaftliche Methode des Ar.], ὅτι τὸ τί ἦν εἶναι καὶ τὸ ὁρίσασθαι τὴν οὐσίαν οὐκ ἦν, ἀλλ' ἥψατο μὲν Δ. πρῶτος, [II 93. 15] ὡς οὐκ ἀναγκαίου δὲ τῆι φυσικῆι θεωρίαι, ἀλλ' ἐκφερόμενος ὑπ' αὐτοῦ τοῦ πράγματος˙ ἐπὶ Σωκράτους δὲ τοῦτο μὲν ηὐξήθη, τὸ δὲ ζητεῖν τὰ περὶ φύσεως ἔληξε. πρὸς δὲ τὴν χρήσιμον ἀρετὴν καὶ τὴν πολιτικὴν ἀπέκλιναν οἱ φιλοσοφοῦντες. ARISTOT. metaph. M 4. 1078 b 19 τῶν μὲν γὰρ φυσικῶν ἐπὶ μικρὸν Δ. ἥψατο μόνον καὶ ὡρίσατό πως τὸ θερμὸν καὶ τὸ ψυχρόν.