Transcription of 75-A,9
75 A 9. DIOG. LAERT. X 7. Anche nei trentasette libri del trattato Sulla natura [Epicuro] per lo più non fa che ripetersi e in essi polemizza principalmente contro Nausifane ed esce in queste precise parole:

Ma basta di questo: poiché colui, quando stava per partorire [qualche pensamento], aveva la iattanza sofistica sempre pronta sulla bocca, come anche parecchi altri di questi schiavi.

E inoltre Epicuro, nelle Lettere, dice intorno a Nausifane:

Queste cose lo portarono a tal punto d'insania da rivolgermi ingiurie e da affibbiarmi il soprannome di Maestro.

E lo chiamava 'mollusco' e 'illetterato' e 'turlupinatore' e 'meretrice'.

75 A 9. DIOG. X 7 [Epikur] καὶ ἐν ταῖς ἑπτὰ καὶ τριάκοντα βίβλοις ταῖς Περὶ φύσεως τὰ πλεῖστα ταὐτὰ λέγειν καὶ ἀντιγράφειν ἐν αὐταῖς ἄλλοις τε καὶ Ναυσιφάνει τὰ πλεῖστα, καὶ αὐτῆι λέξει φάσκειν οὕτως 'ἀλλ' ἴτωσαν (?)˙ εἶχε γὰρ ἐκεῖνος ὠδίνων [II 247. 25App.] τὴν ἀπὸ τοῦ στόματος καύχησιν τὴν σοφιστικήν, καθάπερ καὶ ἄλλοι πολλοὶ τῶν ἀνδραπόδων' [fr. 93 Us.]. καὶ 〈τὸν〉 αὐτὸν Ἐπίκουρον ἐν ταῖς Ἐπιστολαῖς περὶ Ναυσιφάνους λέγειν˙ 'ταῦτα ἤγαγεν αὐτὸν εἰς ἔκστασιν τοιαύτην, ὥστε μοι λοιδορεῖσθαι καὶ ἀποκαλεῖν διδάσκαλον' [fr. 113 Us.]. 'πλεύμονά' τε αὐτὸν ἐκάλει καὶ 'ἀγράμματον' καὶ 'ἀπατεῶνα' καὶ 'πόρνην' [fr. 236 Us.].