Transcription of VicDiritNic,25[1]

— 25 —

I

Sul diritto natural delle genti

A proposito della presentazione

della seconda «Scienza nuova»

a monsignor Ernesto d’Arrach.

Dedicatoria al D’Arrach, scritta in nome del traduttore e premessa alla

Sifilide di Girolamo Fracastoro vòlta in italiano da Pietro Belli.
      Eccellentissimo e riverendissimo signore,       perché, come i libri d’ogni piú sublime scienza, cosí quelli
di medicina da’ chiarissimi autori furono scritti a potentissimi
re o altre persone grandi — come Asclepiade, sommo filoso‐
fante, medico ed oratore, scrisse i suoi a Mitridate re di Ponto,
e ’l famoso Collegio de’ medici di Salerno scrisse il celebre
libro intitolato La scuola salernitana a Roberto re d’Inghil‐
terra, — sopra questi esempli, e qui ora quello, piú potente
di entrambi, dell’incomparabil latin poeta e famoso medico
de’ suoi tempi Girolamo Fracastoro, ch’indirizzò la sua ma‐
ravigliosa Sifilide a monsignor Pietro Bembo amplissimo car‐
dinale, io ora prendo l’ardire di presentare umilmente al‐
l’Eccellenza Vostra riverendissima questa traduzione, la quale
ne ho fatto nella nostra volgar lingua. La quale, quanto per
se stessa non lo è, tanto per lo merito del celebratissimo
autore e di essa opera originale, riputo degna di portare in
fronte il vostro nome chiarissimo; anzi stimo far cosa che,
Vico DiritNic 25